Sparkle 2021 Vintage

In Sparkle 2021, Vino by editorLeave a Comment

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

… il tempo del vino. Assaggi vintage

State entrando in una sezione speciale della nostra guida, uno spazio che proponiamo per la seconda volta. Il nostro lavoro ci porta spesso ad assaggiare vini invecchiati, ma nel caso del vino spumante in genere si pensa che la maturazione debba sempre avvenire presso il produttore, in un contesto tecnologico particolare e con il controllo di chi conosce il processo. In tantissime occasioni abbiamo assaggiato vini spumanti dimenticati in cantina, prevedendo una delusione certa prima di avvicinare il calice al palato. Sorpresa! Quello che è incredibile è che non smettiamo mai di sorprenderci a ogni nuovo assaggio di vino “dimenticato”, forse perché per troppo tempo si è detto che lo spumante non sia in grado di invecchiare una volta commercializzato. Invece, ci troviamo ad affermare che questa tipologia di vino invecchia spesso come un grande rosso, dando emozioni anche superiori.

Per trasmettervi un racconto e non solo memorie, abbiamo chiesto ai produttori di vino di inviarci dei metodo classico sboccati da almeno cinque anni e dei Martinotti in commercio da oltre tre anni. Sicuramente una piccola provocazione perché nel primo caso i vini si conservano più a lungo non sboccati e comunque non si suggerisce mai di proporli dopo i due anni dalla sboccatura; nel secondo in genere si invita a consumarli al più presto, al massimo entro un anno dalla commercializzazione. Nella realtà dei fatti può capitare facilmente di trovarsi in cantina una bottiglia di qualche anno. Attenzione potrebbe essere una sorpresa. Nelle degustazioni che seguono ci siamo lasciati andare ad aggettivi che rendessero l’idea delle nostre sensazioni: le più adatte erano sensuale, goloso, seducente, emozionante, affascinante… Sono vini che se sanno evolvere portano l’assaggio in una dimensione emozionale, meno rigorosa, ma più coinvolgente. Ci siamo lasciati trasportare dall’assaggio ed ecco il racconto completo dei vini che produttori coraggiosi ci hanno consentito di degustare. La sezione è posta alla fine della nostra guida anche perché gli assaggi dei “vintage” chiudono il nostro lavoro stagionale, essendo effettuati dopo le finali delle 5 sfere. Buona lettura!

Lombardia  
Produttore Bruno Verdi
Vino
Oltrepò Pavese Metodo Classico Pinot Nero Vergomberra Dosage Zéro 2007
Alcol (%) 13
Fermentazione bottiglia
Sboccatura 2012
Uvaggio pinot nero
Progressivamente appassionante e invitante
Giallo dorato con bollicine sottili, esita appena versato ma dandogli tempo diventa appassionante nel fondere note di brutti ma buoni, nocciole tostate, gianduia, con intriganti percezioni di crosta di formaggio stagionato. L’insieme è percorso da note di arenaria e tufo mentre scopriamo tostature di pane, toni di cioccolato fondente e distillato, con nuance di agrumi canditi. Bocca morbida, fresca e salina, di effervescenza elegante, strutturata e vitale, dinamica e progressiva, dal profilo aromatico coinvolgente che fonde note dolci evolute con la grande croccantezza del frutto e la sempre presente percezione di cioccolato fondente e di gianduia che dialoga con sentori di pasticceria sia soffice che croccante, con grande persistenza.
Lombardia  
Produttore Perla del Garda
Vino
Garda Chardonnay Castel Guelfo Riserva dei Fondatori Extra Brut 2007
Alcol (%) 13
Fermentazione bottiglia
Sboccatura III trimestre 2014
Uvaggio chardonnay
Sofisticata eleganza, intenso vigore
Giallo dorato e luminoso, fine effervescenza. Parte subito tostato, senza esagerare nella profondità: tocchi di frollino integrale ai cereali, cenni di nocciole tostate e soffi di anacardo. In successione scopriamo note di piccoli frutti di bosco, intensi sentori di pietra focaia, camomilla, ananas, tiglio, albicocca e pesca in sciroppo. Seguono soffi tra il balsamico e l’officinale, su toni di nepitella, dragoncello e artemisia, e poi aromi di cedro candito, una leggera nota iodata e cenni di caramella d’orzo. Torna sulle tostature, con ricordi di croccante al sesamo e mandorle pralinate, chiudendo su golosi richiami a gianduia, millefoglie con crema di nocciole e miele di castagno. Sorso di grande freschezza e cremosità, vibrante e a tratti algido. Grande vigore e intensità, avvolte in un corpo adeguato per una tessitura lunga a consistente. L’approccio al palato è su intensi ricordi di burro d’arachidi, seguiti da decisi tocchi di agrumi tra lime e pompelmo, con ricordi di pepe rosa e zenzero fresco.
Lombardia  
Produttore Perla del Garda
Vino
Garda Chardonnay Extra Brut 2006
Alcol (%) 13
Fermentazione bottiglia
Sboccatura II trimestre 2010
Uvaggio chardonnay
Integro, coinvolgente, goloso
Giallo dorato solcato da un perlage vivo e sottile. Accoglie intrigante al naso su toni di polvere da sparo e pietra focaia che si fondono con le tostature di nocciole, pane, crosta di panettone e caffè, mentre si scoprono note di muschio e toni agrumati di succo di limone, insieme a pera croccante e fico d’India verde, si aggiunge il fico nero fresco insieme al Pane di Genzano, poi confettura di pesche, crema di whiskey, cardamomo per finire su una classica torta al papavero con confettura di ribes. Bocca fresca e integra, bilanciata, armonica, di grande energia, con effervescenza setosa e un retrolfatto coerente, dotato di una espressività fruttata più evidente e un finale fumé.
Lombardia  
Produttore Perla del Garda
Vino
Garda Chardonnay Extra Brut 2008
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura II trimestre 2015
Uvaggio chardonnay
Eterna freschezza
Giallo dorato luminoso, finissima l’effervescenza. Al naso è tutto frutta e leggiadria: regala, in serie, aromi di kiwi, uva spina, tiglio, kumquat, zenzero candito, magnolia, fiori di mandorlo, iris e ricordi di frangipani. Si prolunga su toni di cachi, noci tostate, foglia di limone, lemongrass, mandarino e arancia bionda, seguite da ricordi di nespola, cenni di yogurt agli agrumi, una nota polverosa tra calce e gesso, chiudendo su soffi di cioccolato al latte e nuance di riso soffiato. Sorso sorprendentemente vivace e di grande verticalità, sembra che gli anni per lui non passino mai. Si fa sentire anche la sapidità, in una struttura che mostra volume, fine cremosità e un piacevole equilibrio. Lunga la persistenza, retta dallo spessore della dorsale acido-sapida. La progressione retrolfattiva, nei primi istanti successivi al sorso, disegna al palato ricordi tostati, tra le mandorle e il pane, seguiti da cenni di frutta secca e, infine, una lunga scia agrumata, dipinta su note di kumquat e lime.
Lombardia  
Produttore Perla del Garda
Vino
Lugana Brut 2008
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura I trimestre 2010
Uvaggio turbiana
Fascino senza tempo
Giallo carico e dorato. Inizia con la pasticceria di pan di Spagna, strudel di mele e cannella, bignè alla crema, frittelle di mele, crème caramel che va a dialogare con l’articolazione fruttata negli aromi di arancia, mela, limone in gelatine, corbezzolo, pesca sciroppata, alchechengi, fico bianco e susine. Sfumature verdi di ginepro anche in foglie e rosmarino si fondono con il salgemma, il gesso e la pietra pomice. Fiori di ginestra e frangipani sfumano gentili il quadro in coinvolgente contrasto con tostature scure di crosta di pane e frutta secca, con cioccolato gianduia e cremino, pistacchi anche in crema, mais tostato. Bocca cremosa, tesa e fresca, gentilmente sapida, di struttura. Torna un frutto più polposo, le tostature e sensazioni vibranti che regalano una straordinaria dinamicità. Finale ricco e persistente.
Lombardia  
Produttore Barone Pizzini
Vino
Franciacorta Riserva Bagnadore Pas Dosé 2005
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura II trimestre 2011
Uvaggio chardonnay 50%, pinot nero 50%
Emozione, aristocratico e seducente
Giallo dorato chiaro e brillante, fine perlage. Fascinoso al naso, raffinato nel fondere dolcezze con mineralità profonde in una dialettica coinvolgente: il pan di Spagna con confettura di albicocche, i confetti, lo strudel di mele e i fichi dialogano con minerali di polvere da sparo, di pietra focaia in una dialettica emozionante che presenta il frutto di arancia, cedro, banana e pera insieme alle tostature di nocciole, mandorle e crosta di pane, tutto condito da sentori di anice, di zafferano e zenzero, fino a golosità di crema di nocciole, accompagnate da articolati richiami alla frutta secca salata, con una nota profumata che si pone al centro della tavolozza a ricordare essenze floreali, rosa in primis. Cremoso, bilanciato, armonico, vivace e salino, ha ritmo e progressione, sollecitando in larghezza e lunghezza il palato. Ne gode il retrolfatto che percepisce la dialettica tra le note fresche di frutto, agrumi netti e decisi, giustapposti alle dolcezze scoperte al naso, con la mineralità e le tostature che vanno in profondità. Seducente ed elegante ancora in evoluzione.
Lombardia  
Produttore Ca’ del Bosco
Vino
Franciacorta Vintage Collection Brut 2011
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura III trimestre 2015
Uvaggio chardonnay 55%, pinot nero 30%, pinot bianco 15%
Grande suadenza con immensa prospettiva
Giallo dorato luminoso, perlage fine. Accoglie fondendo tostature, minerali e frutto nella dialettica tra pane, nocciole e mandorle che dialogano con giuggiola e melone bianco, percorsi da respiri fumé e da richiami alla salsa di soia mentre cogliamo timbri di pietra focaia e polvere da sparo. Ecco la banana verde, il frutto della passione poco maturo, con belle note di avocado, gelatine di frutta e toni di sciroppo d’acero. Ingresso in bocca vivo, di effervescenza finissima, per uno sviluppo strutturato, dinamico, voluminoso, fresco, salino e di progressione coinvolgente. La percezione gustativa si allarga sul palato, conservando tensione e tonicità e il retrolfatto non può che essere eloquente e invitante per un vino che ha ancora molta strada da fare.
Lombardia  
Produttore Ferghettina
Vino
Franciacorta Extra Brut 2006
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura 2012
Uvaggio chardonnay 80%, pinot nero 20%
Chic e seducente
Bella tenuta del colore giallo dorato con un perlage sottile ancora vivo. Naso inizialmente timido che poi si apre a tostature di pane, nocciole e caffè e a un frutto che sa di cedro, arancia, ananas anche in gelatine, poi cioccolato bianco, croccante al sesamo e pane alle olive; la sua dialettica ora si esprime su aromi più leggiadri che richiamano floreali di gardenia, magnolia e zagara, salgono poi i toni vegetali di rosmarino, alloro e salvia. Bocca integra ed equilibrata tutta giocata sull’eleganza, con una effervescenza molto sottile e un retrolfatto più loquace della via diretta, con frutto della passione, alloro e timo in evidenza che conducono a un finale tostato e minerale.
Lombardia  
Produttore Le Cantorie
Vino
Franciacorta Riserva Armonia Pas Dosé 2006
Alcol (%) 13
Fermentazione bottiglia
Sboccatura II trimestre 2012
Uvaggio chardonnay 80%, pinot nero 20%
Dolce complessità e tensione
Giallo oro brillante, effervescenza sottile. Intenso, si esprime in note di frutta dolce e pasticceria. La cotognata, la pesca e le albicocche in confettura, l’ananas e il licci sciroppato, la banana e il cocco essiccati, l’arancia matura e le pere sotto spirito. Sentori di pan di Spagna con alchermes e crema pasticcera si alternano a ricordi di caramella mou, poi di torrone, bignè allo zabaione e di tiramisù al caffè spolverato di cacao, fino a timbri di crema di gianduia. Mandorle e nocciole tostate e crosta del pane scura incontrano essenze floreali di gelsomino e giacinto, sfumati da minerali di pietra pomice e tufo, da nuance di sottobosco, con richiami a humus e foglie bagnate. Sul finale, ricordi di ginepro e rosmarino essiccati. Al palato è caldo, con una buona spalla acido-sapida e una carbonica fine. Torna la frutta in confettura, la pasticceria elaborata, le tostature. Il finale è lungo, con ricordi di mandorle pralinate e arancia anche sotto spirito, sostenute da una tensione fresca e salina che allunga le percezioni gusto-olfattive e tattili.
Lombardia  
Produttore Le Marchesine
Vino
Franciacorta Brut
Alcol (%) 12
Fermentazione bottiglia
Sboccatura III trimestre 2001
Uvaggio chardonnay, pinot nero, pinot bianco
Inaspettato dialogo tra profondità e dolcezza
Giallo carico, con perlage delicato, ha un incipit curioso nei toni vegetali di sottobosco che richiamano anche sentori di funghi insieme a genziana, radice di liquirizia e ruta; si apre e lascia spazio a dolcezze decise di miele, declinato anche in caramelle, insieme a sentori di frutto sotto spirito che ricorda uva sultanina, pera, fico, espresso anche in veste disidratata, con note di mon chèri e bacio mentre si rivela intensa la percezione golosa di arachidi tostate. Bocca bilanciata, ancora fresca, cremosa, con una nota sapida lunga e vagamente disidratante che dà vivacità al sorso; è complesso al palato, dove si distende e si allarga riprendendo il naso con una progressione prima dolce di torrone al gianduia e nocciole, con finale di erbe officinali, salgemma e camomilla molto lungo. Dopo venti anni di tappo in sughero, da non crederci!
Lombardia  
Produttore Ricci Curbastro
Vino
Franciacorta Extra Brut 2010
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura I trimestre 2015
Uvaggio chardonnay 50%, pinot nero 50%
Dissimula severità, poi è una golosa sequenza di chiaroscuri
Calice dorato con fine perlage. È subito loquace nel porgere un blend articolato che approccia minerale di pietra pomice e pietra focaia che lentamente sono ingentiliti da sentori di ginestra recisa e di magnolia matura, per tornare poi su registri scuri e tostati di nocciole, noci e mandorle, mentre ecco le note di pesca, albicocca, susina, bergamotto, con timbri dolci e tostati di pan di Spagna. Volume, freschezza, equilibrio e morbidezza, per un insieme che entra in bocca ammaliante e accattivante nelle note di pasticceria, di frutto dolce e goloso, di caramella mou. Rivela ancora una netta tensione acido-sapida che la struttura adeguata lascia andare in primo piano a condurre il sorso che sollecita sul palato il frutto fresco, con risvolti canditi di limone, accompagnato da nuance di verde in foglia.
Lombardia  
Produttore Uberti
Vino
Franciacorta Comarì del Salem Extra Brut 2006
Alcol (%) 13,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura IV trimestre 2011
Uvaggio chardonnay 80%, pinot nero 20%
Evoluzione avvenente, finale austero
Giallo carico dorato. Inizia goloso e cremoso, con aromi di crema alle mandorle, crème caramel, crema al burro, caramella mou, che si fondono agli amaretti di Mombaruzzo e al marzapane. Tostature di nocciole e crosta di pane si uniscono a ricordi gentili di fiori bianchi e gialli, con il sambuco e il tarassaco. Agrumi in gelatine, declinati in arancia, limone e cedro e poi il bergamotto anche infuso nel tè, pesca e ananas disidratati. Sul finale, un insieme di note accattivanti di crosta del panettone, crema di whiskey e panna, caffè in grani, cappuccino, cioccolatino al liquore, sidro di mele e poi un minerale di pietra pomice. Bocca fresca e dalla carbonica sottile, tesa. È avvolgente e al palato riprende la declinazione ricca del naso. La struttura poi si assottiglia piano piano e lascia lo spazio a tostature importanti e a un finale sapido.
Lombardia  
Produttore Villa Franciacorta
Vino
Franciacorta Cuvette Brut 2007
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura II trimestre 2014
Uvaggio chardonnay 85%, pinot nero 15%
Raffinato, setoso, prorompente
Giallo dorato con perlage fine. Approccio dolce di plum-cake, banana bread e pan di Spagna alla marmellata, per poi diventare più soave con la rosa, la gardenia, il giglio e di nuovo la pasticceria soffice alla pasta di mandorle, mandorle gentilmente tostate e in confetti, noci al miele e caramelle mou. Non manca la frutta succosa di agrumi nei toni di limone, arancia e cedro, poi pesca, mela, licci, gelso, fico d’India, melone giallo. Il tutto è legato, fuso, suadente. Una sfumatura verde di rosmarino secco, foglia di limone, origano e maggiorana ravviva l’insieme con il minerale di arenaria. Bocca intensa, cremosa, sapida e croccante di effervescenza. Torna la frutta gialla, il pane tostato, la noce pecan, la nocciola e i fiori, accompagnati da sensazioni setose che virano verso una salinità di panetteria, nuance di semi di senape ed erbe aromatiche. Finale minerale, tostato, con ricordi di pane e sensazioni asciuganti.
Trentino  
Produttore Abate Nero
Vino
Trento Riserva Cuvée dell’Abate Brut 2007
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura 2015
Uvaggio chardonnay
Maturo e sorprendentemente vitale
Giallo dorato con principi ambrati, fine e sparuta effervescenza. Accoglie su sentori di frutta matura e intensa, dal frutto della passione al cachi, con cenni di pesca e albicocca. Soffia una nota di miele d’eucalipto, seguita da cenni di caramella balsamica, chinotto, fico secco e pepe bianco. Ancora, tocchi di senape in grani, pane tostato, zenzero candito, nocciole tostate, rabarbaro, marmellata di limone e zenzero e albicocca disidratata. Al palato mostra una sorprendente integrità gustativa, con un’affilata freschezza che contrasta tutte le note dolci già incontrate all’olfatto, su tutte il frutto della passione. La dinamica del sorso è strabiliante, tra note freschissime e cenni di appassimento, intervallati da leggere carezze carboniche. Si prolunga in un’apprezzabile persistenza, espressa su intensi echi di frutto della passione, crema di whiskey e confettura di albicocche.
Trentino  
Produttore Ferrari
Vino
Trento Giulio Ferrari Riserva del Fondatore Brut 1992
Alcol (%) 12
Fermentazione bottiglia
Sboccatura 2010
Uvaggio chardonnay
Raffinata complessità
Giallo dorato con perlage fine. Intense le note di frutto polposo nei ricordi di melone, mango, cocuncio, ananas, agrumi canditi, papaia e uva spina anche passita. Sentori di sottobosco e tartufo bianco si mescolano con ricordi di cioccolato di Modica al sale, pasticcieria di panettone con la glassa alle mandorle, crema cotta, marron glacé, meringa, pandoro al burro, pan di Spagna con bagna alcolica e marmellata chiara per arrivare a cenni coinvolgenti di dattero ripieno di gherigli di noci. Gentili sentori di camomilla, gardenia, zagara si alternano alla mentuccia secca, al dragoncello, alla genziana, mentre si avverte una intrigante sfumatura di Aceto Balsamico Tradizionale. La bocca è cremosa, fresca, di struttura, dal profilo plastico in grado di sollecitare il palato e di allungarsi, grazie a un’acidità succosa e una pennellata salina piacevolissima. Finale lungo, dall’aromaticità e dalla dinamica interessantissime.
Trentino  
Produttore Ferrari
Vino
Trento Perlé Brut 2006
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura 2012
Uvaggio chardonnay
Tracce di maturità in un insieme gagliardo
Giallo dorato e luminoso, con perlage sottile, accoglie su intriganti toni fungini che danno spazio a tostature di caffè e cacao in progressiva fusione con toni aromatici secchi di rosmarino, ginepro e sale marino, mentre cresce il frutto di kumquat, pompelmo rosa e frutto della passione, percorso da sentori fumé. Ecco la pasticceria al burro con timbri di cedro candito, sfumati da intriganti note di eucalipto, mirto e frutta secca. In bocca c’è tesa freschezza, una cremosa effervescenza e una pennellata sapida, integrata dalla struttura solida. Il retrolfatto è ricco di agrumi, frutta bianca e frutta secca, accompagnati da sentori di pane vanigliato per un insieme più gioioso del naso, di bella lunghezza agrumata.
Trentino  
Produttore Ferrari
Vino
Trento Riserva Perlé Rosé Brut 2010
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura 2015
Uvaggio pinot nero 80%, chardonnay 20%
Eclettica intensità, morbida freschezza
Calice di color rame con riflessi fulvi, solcato da fine effervescenza. Soffia note di ginepro, bacca di mirto e macchia mediterranea, seguiti da cenni di mirtillo, lampone e fragolina di bosco. Poi sentori di mentuccia, pera glassata, percoca al vino, tamarindo, chinotto e ibisco. Chiude su un lungo paniere di ricordi aromatici, dal contrasto tra ricotta dolciaria e cenere, fino a tocchi di zuppa inglese, cioccolato bianco, scisto e calcare. Il sorso è appagante, di buona freschezza che ravviva l’insieme, senza infierire sul palato grazie all’effetto mitigatore della presenza glicerica. Ottimi integrazione ed equilibrio in una struttura corpulenta e dalla discreta persistenza. Al retrolfatto disegna subito aromi di ciliegia, visciola e mirtilli per poi allungarsi su timbri di chinotto e arancia rossa.
Trentino  
Produttore Maso Martis
Vino
Trento Riseva Dosaggio Zero 2010
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura 2015
Uvaggio chardonnay 70%, pinot nero 30%
Potente e tostato, compatto e persistente
Giallo dorato. Intenso e crepuscolare, parte con tostature golose di nocciole, croccante di arachidi e sesamo, mandorle e pistacchi tostati e pralinati, poi la panificazione, con la crosta del pane scura e tostata. Note di minerali di pietra focaia e polvere da sparo si alternano alle essenze floreali di rosa canina e lavanda. Emerge poi la frutta di agrume dolce, con le scorze disidratate e candite di arancia e bergamotto, cachi, fico settembrino anche caramellato, corbezzolo, confettura di pesche su fetta di pane e burro. Note di croquembouche e cannolo di sfoglia con crema diventano ancora più golose incontrando le noci nel miele e le caramelle di liquirizia. Il palato non cede, ha freschezza sconcertante e una sapidità tattile lunghissima. Tornano in modo accattivante tutte le sfumature aromatiche, esaltate da una dinamica straordinaria, di presenza e persistenza. Finale teso, con ricordi di agrumi scuri e liquirizia.
Trentino  
Produttore Moser
Vino
Trento 51,151 Brut
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura IV trimestre 2014
Uvaggio chardonnay 90%, pinot nero 10%
Approccio austero, sviluppo integro e coinvolgente
Giallo dorato con perlage fine, accoglie sui toni di mandorla e nocciola secche per poi allargarsi sul frutto sotto spirito nei richiami di pera Williams, ciliegia Ravenna e uva passa che dialogano con cenni dolci e tostati di frutta secca e di pasticceria soffice da forno con risvolti di torrone bianco, tutti sfumati da minerali di pietra pomice e arenaria. Si aggiungono note di chiodi di garofano, con nuance di anice in pasticceria e pepe bianco. Palato cremoso, ancora freschissimo e di bella tensione, dalla carbonica finissima, per una tessitura media e di grande continuità su cui si innesta la dialettica tra acidità succulenta e sapidità tattile. Ne gode il retrolfatto che trova la freschezza del frutto bianco e giallo in bel contrasto con nuance fragranti di panettone e pan di Spagna, poi si allunga sul salgemma per finire con una nota golosa di ananas fresco.
Veneto  
Produttore Adami
Vino
Valdobbiadene Prosecco Superiore Rive di Colbertaldo Vigneto Giardino Asciutto 2015
Alcol (%) 11
Fermentazione tank
Sboccatura
Uvaggio glera
Complesso, seducente, armonico
Giallo paglierino chiaro, perlage fine. Esplode di frutto tropicale negli aromi di ananas fresco, in sciroppo e disidratato, cocco, papaia e mango che incontrano arancia e mandarino con dolcezze di cedro candito, accompagnati da sentori di lemongrass. L’insieme è percorso da respiri di infusi di camomilla, vaniglia e carcadè, da toni secchi di melissa e maggiorana, da una percezione avvolgente di argilla. Cresce in profondità e golosità grazie a vaghe dolcezze di biscotti al cioccolato bianco, con cristalli di sale e miele. Bocca di armonia straordinaria, vitale, progressiva, lunga e avvolgente, di tensione e tessitura toniche. Si ritrova tutta la complessità olfattiva con i sentori di erbe aromatiche secche e timbri di caramella di sambuco in bella evidenza.
Veneto  
Produttore Andreola
Vino
Valdobbiadene Cartizze Dry 2016
Alcol (%) 11,5
Fermentazione tank
Sboccatura
Uvaggio glera
Elegante e goloso, esuberante e vitale
Giallo vivo e luminoso, attraversato da una fine effervescenza. Vivace da subito, con profusioni di cocco, citronella, gelsomino, mughetto, glicine e lemongrass. Poi tocchi di pera alla belle Helène, cioccolato bianco, eucaliptolo, pepe nero e pesca sciroppata. Emerge una nota dolce ed estremamente sfiziosa che ricorda la ricotta lavorata con lo zucchero, cui fanno eco intensi ricordi di mela cotta al forno, seguiti da respiri di rincospermo e albicocca. All’ingresso al palato mostra una stupefacente cremosità, totale assenza di spigoli con la giusta dimensione acida, che sostiene la cremosità voluttuosa. Nel sorso svetta una dolcezza che non stanca mai, sorprendente nella delicatezza con cui esprime la sua intensità. Al retrolfatto emerge una dimensione verticale di frutta che non cessa di esprimersi, in una persistenza meramente aromatica, su note di kumquat, mela e zucchero, torta ricotta e pere e, sulla sfumatura finale, tocchi di caramello.
Veneto  
Produttore Andreola
Vino
Valdobbiadene Rive di Col San Martino 26° Primo Brut 2016
Alcol (%) 11,5
Fermentazione tank
Sboccatura
Uvaggio glera
Vitalità loquace, finezza avvolgente
Giallo paglierino carico, vivo, perlage sottile, accoglie moderatamente dolce nelle note di confettura di mele, pere, pesche, insieme a note di mandorla e nocciola secche; si aggiungono sentori di fieno insieme a respiri floreali di ginestra e glicine, ad avvolgenti note minerali di selce e cipria mentre ora si avvertono timbri vivace di cedro fresco e candito. La bocca è fresca e glicerica, di tessitura media ed equilibrio invitante, decisa nel sorso, dotato di una tonicità acido-sapida vitale che sollecita coerente il palato, allargandosi a una terza dimensione che porta in dote tostature di nocciole e croccante, mentre il finale è ancora agrumato e di salgemma.
Veneto  
Produttore Malibràn
Vino
Valdobbiadene Prosecco Superiore 5 Grammi Brut 2015
Alcol (%) 11,5
Fermentazione tank
Sboccatura
Uvaggio glera
Avvolgente e invitante, ancora teso
Giallo chiaro con perlage sottile. Naso intenso che va dalla pasticceria alla frutta, ricordando la caramella mou, il torrone bianco alle mandorle, il croccante di nocciole, il cioccolato al latte e le sfogliatine alla marmellata chiara che si uniscono alla pesca anche in sciroppo, all’ananas in nettare, alla mela al forno con la cannella, all’arancia candita. Sentori di fiori dolci in essenza ricordano il frangipani, la zagara e l’acqua di rose, fusi a sensazioni di vaniglia e pan brioche. Vegetali mediterranei di rosmarino, salvia e melissa percorrono il naso uniti al minerale di arenaria e gesso. La bocca è cremosa, piena e morbida, con una carbonica fine che vivacizza l’assaggio. Torna la frutta matura e in sciroppo, ora anche dai risvolti sotto spirito. Si percepisce anche il rosmarino essiccato, la frutta secca tostata e pralinata, le essenze floreali. Finale lungo, sapido e lievemente asciugante.
Veneto  
Produttore Masottina
Vino
Conegliano Valdobbiadene Le Rive di Ogliano Extra Dry 2013
Alcol (%) 11,5
Fermentazione tank
Sboccatura
Uvaggio glera
Coinvolgente e di piacevole evoluzione
Giallo chiaro brillante con perlage fine. Giocato sulla golosità dell’evoluzione, con la frutta matura e in confetture: troviamo la mela e la pera anche in sidro, la pesca, l’arancia, il limone, la susina. Seguono sfumature di pasticceria con biscotto ai cereali, sfogliatine di mele con cannella, torta diplomatica con crema. Gentili fiori di sambuco e magnolia un po’ sfiorita si fondono alla mandorla, al marzapane e al miele, mentre sentori di carcadè, tè nero e rosmarino si alternano al minerale di selce e gesso. Bocca golosa, cremosa e di spessore, fresca e persistente. Tornano gli aromi evoluti di frutta e pasticceria, ben espressi e riconoscibili. Finale fresco, tonico, con ritorni di crema di zabaione, frutta in confetture e tè nero.
Veneto  
Produttore Merotto
Vino
Rive di Col San Martino Cuvée del Fondatore Graziano Merotto Brut 2016
Alcol (%) 11,5
Fermentazione tank
Sboccatura
Uvaggio glera
Vitale, coinvolgente e cremoso, dal finale sfumato
Paglierino brillante e fine effervescenza, cremosa anche alla vista. Esplode subito su note di cocco disidratato, lavanda e gelsomino, cenni balsamici tra la menta e l’eucalipto, poi limone e cedro, financo canditi. Seguono tocchi di pera Abate, sia fresca che in pasticceria, soffi di sandalo, intarsi di ortica, camomilla e lievi punture di peperoncino in sottofondo. In chiusura soffusioni di mandorla bianca e ricordi di salsa al caramello. Sferza bene l’acidità, che ricalca il profilo fresco dello yogurt magro, in un ingresso voluminoso, glicerico e goloso. È la stessa freschezza a reggere il sorso che, nelle progressione, giunge a un punto di svolta da cui inizia a scivolare via, lasciando in bocca una piacevole effervescenza aromatica, dalla decisa finezza. Goloso anche l’eco retrolfattivo, che richiama i wafer alla crema di limone e, in sottofondo, delicate note di kumquat.
Veneto  
Produttore Spagnol
Vino
Valdobbiadene Col del Sas Brut 2015
Alcol (%) 11
Fermentazione tank
Sboccatura
Uvaggio glera
Freschezza, integrità e finezza
Giallo chiaro brillante e luminoso, ha naso fresco, inizialmente garbato nei toni di arancia e ortica, poi si apre a interessanti note dolci e tostate di mandorle e nocciole pralinate e chicco di caffè, il tutto presentato in maniera delicata; la dolcezza nel prosieguo dell’assaggio tende a crescere nei richiami a una golosa frolla agli agrumi e torta margherita. In bocca è subito bilanciato e di carbonica vivace, di bella tensione gustativa con una freschezza sostenuta in evidenza che dà dinamica a tutto l’assaggio. Al retrolfatto si avvertono prima le note fresche e agrumate per poi passare alle note dolci e alle tostature.
Abruzzo  
Produttore Marramiero
Vino
Brut
Alcol (%) 12,5
Fermentazione bottiglia
Sboccatura 2012
Uvaggio chardonnay 60%, pinot nero 40%
Ammaliante e… la storia continua
Giallo brillante con riflessi dorati e perlage fine. Naso raffinato nel porgere profumi di fiori di croco e giglio, fusi con netti sentori di zafferano che dialogano con toni di bergamotto e vetiver, con sentori di legno di ontano, con timbri freschi di chinotto, percorsi da minerali di scisto e pietra pomice. Si aggiungono mandorle tostate e salate, pistacchio secco mentre la scia croccante va su aromi di mango, pompelmo, pesca anche in sciroppo e si avvertono curiosi toni di guacamole insieme ad arachidi secche e tostate. Bocca cremosa, piena e vitale, di lunghezza importante grazie alla tensione acido-sapida tonica per un retrolfatto più dolce del naso, che aggiunge confetti e pasta di mandorle, con note di sfoglie al caramello e vivaci spunti di zenzero.
Puglia  
Produttore d’Araprì
Vino
La Dama Forestiera Nature 2011
Alcol (%) 13
Fermentazione bottiglia
Sboccatura 2015
Uvaggio montepulciano 50%, pinot nero 50%
Prorompente avvenenza con cenni di austerità
Subito ampio e profondo nel porgere toni di chicchi di caffè e polvere da sparo che anticipano la declinazione fruttata di chinotto, arancia rossa, carruba, giuggiola, prugna anche disidrata, corbezzolo, fico nero anche secco; ecco la mandorla che va a legarsi con il baccello aperto di vaniglia, la radice di liquirizia, con le tostature di nocciole e con fragranze di un panettone ricco di canditi, tutti percorsi da note di pepe, da respiri di mela informata in contrasto con sentori di grafite. Fresco e sapido, di effervescenza sottile e trama adeguata, ha uno sviluppo sapido lungo e si avverte un accennato grip tannico; l’ingresso è avvolgente, dinamico, molto loquace nella dialettica retronasale che spazia tra freschezza, dolcezza e minerali, poi la tensione lo rende appena più severo e molto lungo su toni di caffè.


Torna alla pagina iniziale di Sparkle 2021

About the Author
Francesco D'Agostino

editor


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
[do_widget id="mc4wp_form_widget-2"]

Leave a Comment

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.